Digital Strategy Roma
info@digitalstrategyroma.it

Blog

  • blog

Alla ricerca dell’audience!

Oggi la SEO è soltanto un parlare di numeri? Quanti backlink abbiamo? Come siamo posizionati nella SERP? Sicuramente tutte queste metriche hanno la loro relativa importanza ma ciò che contraddistingue una strategia SEO efficace da una pressoché scolastica, è il costruire le proprie campagne SEO attorno alla propria audience di riferimento.

È provato, infatti, che quando gli articoli sono rivolti al pubblico esatto, aumenta il traffico di qualità e le conseguenti conversioni sui KPI che riteniamo più importanti per la nostra attività. Con l’articolo di oggi analizzeremo alcuni metodi per ricercare e rivolgersi direttamente alla nostra audience di riferimento.

La keyword: raccoglitori di dati demografici

Quando scriviamo un articolo per il nostro blog sappiamo con esattezza a chi ci stiamo rivolgendo? Le nostre top keyword sono pertinenti con il pubblico che viene a visitare il sito? Se non siamo più che sicuri delle risposte a queste 2 domande è il caso di consultare qualcuno dei tool gratuiti online (Consumer Barometer, Similar Web, Alexa, ecc.) che possono aiutarci a raccogliere dati demografici sulla nostra audience.

Le informazioni demografiche, appunto, sono veramente importanti e ci aiuteranno a livello SEO in molti modi, vediamo come. L’identificazione delle informazioni demografiche, tra cui età, sesso e posizione sono i punti da cui partire per cercare nuove opportunità per ciò che è più giusto scrivere sugli articoli del nostro sito: si potrebbero cercare opportunità di collegamento locale nelle aree geografiche in cui si verificano le query. In termini di età e sesso, invece, si possono determinare argomenti, interessi e terminologia pertinente per tali gruppi.

Con questi pochi spunti è già possibile cominciare ad impostare nel nostro tool di analytics una audience di riferimento che, se collegata alla nostra campagna ads, ci sarà molto utile per definire un gruppo di utenti e il perché stanno visitando il sito: sono qui a causa del brand? Si tratta di semplice CTR su una keyword? A prescindere da quale sarà il motivo da oggi possiamo indirizzare i nostri articoli verso questa audience in modo più preciso.

Le personas sulle piattaforme social

L’esempio riportato qui sopra è solo uno dei tanti che possono essere applicati, il nostro suggerimento è quello di continuare a testare le nuove audience su diverse piattaforme. Una delle regole non scritte del web marketing, ma molto attendibile, è che la maggior parte dei visitatori che arriva sul nostro sito non convertirà alla prima visita a prescindere da quanto possa essere fatta bene la nostra campagna.

Va da sé che differenziare la portata delle nostre comunicazioni sul maggior numero di piattaforme possibile non porterà che a benefici: fare campagne social sulla stessa audience vista in precedenza ci darà la possibilità, infatti, da una parte di continuare a studiare il nostro pubblico e a perfezionare la conoscenza che abbiamo di esso; dall’altra di creare ulteriori touchpoints, su diversi canali con degli utenti che conoscono già il nostro brand.

Vuoi maggiori informazioni su come creare le tue audience di riferimento per campagne a pagamento? Compila il form della pagina contatti e richiedi un preventivo gratuito per la tua strategia online!

Comments (1)

  • Content strategy: consigli utili | Digital Strategy Roma says:

    […] ciò che succede nel tuo campo e a tutti i trend del momento. Fai sempre riferimento alla tua audience e valuta bene le news che possono risultare più interessanti. Cerca di essere tra i primi a […]

  • Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Digital Strategy Roma